Firenze, Italia

Samb Modou, 40 anni, e Diop Mor, 54 anni, sono i due senegalesi uccisi da Gianluca Casseri in piazza Dalmazia a Firenze, con una pistola Smith & Wesson 357 Magnum.

Un neofascista noto alla polizia, frequentatore di un centro neofascista molto simile ad uno di Milano, di nome Casa Pound. Una persona, dicono i giornali oggi, acculturata, lettore e scrittore di libri, appassionato di fumetti, Tex e Tintin…

Come se questi due elementi dovessero renderci più increduli, oppure favorire una lettura da “raptus di follia” di quanto avvenuto – un po’ come fa Vittorio Feltri, uno dei grandi manipolatori e falsificator dell’informazione.

Invece proprio questo tratto ci dice che la banalità del male è tuttora presente tra noi, che le ferite inferte alla cultura, quella vera, fatta di pensiero e di confronto, da parte di una pseudocultura imbarbarita fatta di mezze verità mescolate a tre quarti di falsità – il “pensiero” neofascista razzista in cui anche il leghismo più becero e intransigente si è crogiolato – sono profonde, hanno lasciato il segno producendo mostri reali e concreti.
Non bastano i controlli emergenziali, compiuti in queste ore, in alcuni centri neofascisti, per modificare la situazione.

Non basta che alcuni giornalisti “avvertiti” segnalino i propri errori linguistici che tradiscono il razzismo serpeggiante presente anche nelle “migliori redazioni”.

Serve invece una grande operazione culturale, politica e sociale che sveli le trame, gli inganni, le menzogne, le manipolazioni di chi ha come unico obiettivo quello di creare paura, senso di insicurezza, allarmata atttenzione nei confronti dell’altro, chiunque esso sia.

Serve una politica concreta, onesta e giusta che metta al centro delle proprie azioni il confronto, l’integrazione, i diritti, i bisogni, la giustizia sociale, la difesa del lavoro, la promozione della cultura, la scuola…

Da Internazionale

Centinaia di immigrati hanno protestato a Firenze dopo l’uccisione di due senegalesi da parte di un estremista di destra. (Reuters/Contrasto)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...