10+2+1

Numero speciale per questo dicembre 2011 che si chiude – finalmente – con la caduta di Re Silvio e l’avvio dell’era Monti. Ma qui si parla di musica, che con la politica ha poco a che fare. O no?

Visto che dicembre è il mese del Natale, e visto che il Natale della (in)civiltà moderna è connotato da regali e pacchetti spesso inopportuni; visto che la crisi, finalmente riconosciuta anche nel nostro Bel Paese nonostante i ristoranti pieni tocca pesantemente le nostre tasche e ancora di più lo farà il Governo Monti; visto che un CD non costa uno sproposito…

Dieci CD da regalare (o regalarsi…), più due per l’atmosfera natalizia, più uno da evitare. In ordine sparso.

SIGUR ROS – INNI La consacrazione Live di una delle band più importanti degli ultimi vent’anni. I loro concerti sono riti collettivi tra il mistico e il parossistico, suoni ed effetti che si rincorrono creando sonorità da ghiacciai infuocati percorsi da vibrazioni emozionali indefinibili. Vederli è un’altra cosa, ma ascoltarli è doveroso.

RYAN ADAMS – ASHES & FIRE Un grande della canzone americana d’autore. L’ennesima prova di un artista vero che racconta se stesso ed il suo mondo con un gradio di sincerità fuori dal comune.

AA.VV. – (AHK-TOONG BAY-BI) COVERED Uno dei dischi che hanno segnato la storia della musica rock (Achtung baby – U2) “revisitato” una volta tanto in maniera eccellente da nomi come Patti Smith, Depeche Mode, Garbage, Glasvegas… C’è bisogno di dire altro?

FLORENCE AND THE MACHINE – CEREMONIALS Un grande ritorno, la londinese Florence scrive canzoni tra il rock ed il pop piacevoli ed intelligenti, si fa ascoltare e canticchiare sotto la doccia – ma non solo.

TOM WAITS – BAD AS ME Un altro grandissimo che finalmente – dopo qualche sperimentalismo di troppo, riscopre la dimensione della canzone, del blues, ritrova in maniera meravigliosa la strada del rock ruspante e sudato, lacrime e sangue, con la grande voce di sempre.

DANIELE SILVESTRI – S.C.O.T.C.H. Daniele è una persona onesta, coerente, ed uno splendido musicista. A volte azzecca canzoni di una semplicità e delicatezza sorprendenti. Questo disco è forse uno dei suoi migliori, con una descrizione dell’Italia dei nostri giorni che a volte trapela addolorata, a volte tracima disgustosa, sempre intelligentemente e mai in maniera volgare.

SUBSONICA – EDEN Disco italiano dell’anno, per me. Forse non è il Microchip emozionale dei nostri giorni, ma ascoltarlo emoziona, diverte, riempie. E quanto basta.

ADELE – 21 Forse è inutile ripeterlo, ma lo facciamo lo stesso. Una interprete così non si vedeva da anni. Adele è voce e carne, è l’emozione e la passione fatta musica e voce, è la musicalità che ribalta e sorprende ad ogni ascolto. 21 è un disco meraviglioso.

CHRIS CORNELL – SONGBOOK Ex cantante dei Soundgarden, dei Temple of the Dog e di Audioslave, da qualche anno gira per i teatri con una chitarra, e suona e canta canzoni. Belle, ma che nelle sue mani acquistano nuova luce, nuova forza, struggenti e poderose come uno schiaffo (basta ascoltare la sua versione di Billie Jean di Michael Jackson).

R.E.M. – PART HEART, PART TRUTH, PART GARBAGE 1982-2011 Per finire la raccolta dell’anno, cronistoria quasi perfetta della vita dei REM, con tre inediti niente male. Utile per chi li conosca poco e voglia entrare inevitabilmente nella schiera dei fan dell’ultima ora.

 FOR CHRISTMAS

MICHAEL BUBLE’ – CHRISTMAS e THE PUPPINI SISTERS – CHRISTMAS WITH THE PUPPINI SISTERS

Due raccolte di classici interpretati magistralmente tra il pop e lo swing. Atmosfera magica oltre (finalmente) Frank Sinatra.

 DA EVITARE

LOU REED & METALLICA – LULU Non fatevi fregare. Nonostante il vecchio Lou rimanga uno dei veri leoni del rock “intelligente”, qui il passo è decisamente falso. I Metallica fanno le loro cosine tra di loro, sembra nemmeno provarci troppo a sembrare ciò che non sono – e come potrebbero? – mentre Lou Reed sbraita e parlotta in preda ad un delirio deprimente e depresso. Perché farsi del male?

Questa voce è stata pubblicata in music. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...