Carpiano, provincia di Roma

A Torino, il sindaco dice che non vede il motivo per chiudere le scuole.

Roma, vittima di tutte le amministrazioni comunali che si sono succedute negli anni, e di un sindaco che ha vinto le elezioni spargendo paura e populismo a piene mani, si blocca per 35 centimetri di neve – e il sindaco nel panico sparge sale fino alimentare…

Milano risponde prontamente all’emergenza freddo, sia nella pulizia delle strade e dei marciapiede sia nell’assistenza alle persone più bisognose, dando prova di civiltà e capacità organizzativa.

Il distretto scolastico cui fa capo Carpiano chiude le scuole – chissà perché. Per il freddo? Il ghiaccio sui marciapiede? Per creare un ulteriore disagio ai genitori costretti – ancora una volta – ad attivare risorse, nonni, baby sitter…?

Qual’è il costo sociale di queste decisioni?

Possibile che tutti gli anni ci si debba stupire del fatto che a gennaio faccia freddo, ci sia la neve e si formi il ghiaccio? In Italia, Paese montuoso esposto ai freddi e alle correnti del Nord?

In tutto questo, la Lega lancia la sua campagna abbonamenti – pardon, tesseramento – con un manifesto che è tutto un programma.

Nonostante gli anni passati al governo nazionale, nonostante le natiche affondate in migliaia di poltrone di potere, nonostante i soldi che si portano a casa da “Roma ladrona”, nonostante tutto, c’è ancora gente che crede alle baggianate che dicono.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Carpiano, Milano, Politics. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...