Decisione

Non voterò più alle elezioni politiche fino a che non sarà cancellata la vergogna del finanziamento (illecito ma “lecito”) pubblico ai partiti.

L’ennesima vergogna di cui si sono macchiati, dal 1993, tutti i partiti politici, con l’aggravante di aver speso soldi pubblici per comprare case, macchine, lauree, sesso, aerei, ristrutturazioni, vacanze etc etc “senza che i segretari ne sapessero nulla” mi porta alla decisione di non votare più alle elezioni politiche fino a che non cambierà la situazione.

Che vuol dire cancellare questo “lecito reato”, sostituendolo con un meccanismo pubblico di rimborso spese e di limitati contributi privati scaricabili dalle tasse, di attività lecite, politiche, rendicontate e controllate da enti terzi e dalla Corte dei Conti – perché non solo i ricchi devono poter fare politica, e la politica è una funzione fondamentale di rappresentanza che va sostenuta con meccanismi trasparenti e documentabili.

In una parola, democratici.

Questa voce è stata pubblicata in Politics. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...