Congiuntivi

Il bambino e il congiuntivo (Il Gramellini di oggi…)

Ci dobbiamo occupare ancora una volta di una brutta storia. T., bambino di nove anni iscritto alla scuola elementare «Don Orione» di Milano, va matto per i congiuntivi e i compagni di classe lo isolano dal gruppo, riempiendo la lavagna di battutacce contro di lui. Quando ho letto la notizia nel blog di Flavia Amabile sul sito, ho trattenuto a stento la mia indignazione. Un bambino che ama i congiuntivi! Quanto imbarazzo, quanta vergogna. Quale futuro potrà mai avere un bimbo che, cito ancora dal blog, «è affascinato dalle parole, ne chiede il significato e poi le usa a proposito»?

Se per disgrazia il problema dovesse protrarsi fino all’età adulta, gli sarebbero precluse moltissime attività, a cominciare da quella politica. Avrebbe serie difficoltà anche in televisione e nei giornali. Il congiuntivo non è solo una brutta malattia degli occhi, ma un modo sbagliato di affrontare la vita. Se incominci a parlare bene, poi desideri pensare bene. E magari – orrore – agire bene. Funziona così, purtroppo. Per fortuna i compagni del piccolo mostro stanno cercando di riportarlo sulla retta via con un sistema quasi infallibile: la legge del branco, che tutti conforma e appiattisce al livello più basso e rassicurante. Pare però che il diavoletto cocciuto persista nell’errore. Di questo passo imparerà a memoria i primi dodici articoli della Costituzione e allora per rieducarlo non basteranno più nemmeno i compagni: bisognerà chiamare direttamente il Trota.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Culture. Contrassegna il permalink.

2 Responses to Congiuntivi

  1. Niarb ha detto:

    Reblogged this on afterfindus and commented:
    Credevo di aver già scritto abbastanza spiritosaggini io sul congiuntivo. E invece la realtà è sempre in agguato, e ci mette un attimo a bagnarti il naso.

  2. Niarb ha detto:

    Ti prego, dimmi che si tratta della trama dell’ultimo film di George Lucas, o di un’idea per “Scherzi a parte”. Non possiamo rischiare che va in giro gente così, se pensavo che succedeva votavo Trota per il Minestrone della Pubblica (D)Istruzione.

    Ho linkato il tuo articolo a un mio post dove parlavo di congiuntivo: http://afterfindus.com/2012/01/29/la-scomparsa-del-congiuntivo. Solo che io speravo di far sorridere. Questo post, invece, mi atterrisce.
    Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...