Vedove – 23 maggio 1992, 16.58

Rosaria Costa, 22 anni, vedova dell’agente di scorta a Giovanni Falcone, Antonio Schifani .

Il prete che la aiuta a leggere il discorso è un cugino della donna.

La netta impressione è che la donna sia stata convinta a leggere quel “messaggio di speranza”, ma che non ne avesse nessuna voglia.

Ed io ancora oggi mi chiedo se sia stato giusto costringere una donna straziata da quel dolore indicibile a compiere questo atto, un’ulteriore violenza nei suoi confronti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in mafiacamorraemerdavaria, Politics. Contrassegna il permalink.

3 Responses to Vedove – 23 maggio 1992, 16.58

  1. lullabyyy84 ha detto:

    Non ho mai dimenticato quelle immagini, ed ero ancora bambina, ho paura a rivedere quel video, per il dolore che fa.

  2. aladywriting ha detto:

    Mi consola molto sapere di non essere l’unica persona ad aver avuto allora (e avere tutt’ora) quella sgradevolissima impressione. Ne fui disgustata, mi sembrò intollerabile soprattutto l’insistenza del sacerdote, che pur indossando simboli dogmatici molto forti non pensò di esporsi difeso dallo scudo della propria fede ma si nascose dietro lo strazio di una persona. Da allora evito accuratamente di rivedere quelle immagini. È la prima volta che mi capita di vederle affiancate ad una lettura critica coerente con il sentimento umano. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...